Archivio del mese gennaio 2010

lunedì, 25 gennaio 2010
Wedding day!

Il 10 Dicembre 2009 è stato un giorno molto speciale per me….l’evento più importante della mia vita..

Ovvero il mio matrimonio!

Dopo tanti anni finalmente io e l’amore della mia vita(Giorgio) ci siamo uniti per sempre.

Un evento indimenticabile per me e per il mio compagno(ora marito!).

Io e Giorgio abbiamo lavorato tanto per rendere tutto speciale, diciamo che siamo stati i “wedding planner” di noi stessi..

Abbiamo realizzato la grafica per le partecipazioni i biglietti e i gifts favour.

Giorgio ha impiegato ben 5 mesi per realizzare le bomboniere, piccole sculture in edizione limitata davvero speciali.

Una coppia unita in un unico abbraccio a simboleggiare l’amore eterno che li lega.

Abbiamo cercato di evitare grandi festeggiamenti ma abbiamo puntato sulla qualità come la scelta del mio abito da sposa realizzato a mano da Elena Colonna interamente in pizzo francese.

La Chiesa che abbiamo scelto era la nostra “Chiesa” dove ogni sabato passeggiavamo e quando abbiamo celebrato il nostro matrimonio è stato come rivivere quei momenti.

Il giorno del mio matrimonio ero emozionata ma felice di correre dal mio amore che conosco da sempre, dalla prima volta che ci siamo incontrati all’Accademia di Belle Arti.

Tutti erano molto gentili con me ed io ero frastornata perchè ero la protagonista quel giorno di un film che avevo sempre sognato.

Non potrò mai dimenticare il calore delle persone, semplici passanti che si fermavano a salutarmi così senza conoscermi e mandarmi segni di incoraggiamento fuori dalla Chiesa prima che entrassi insieme a mio padre per recarmi sull’altare.

Una bimba ha chiesto a mia madre di salutarmi facendosi prendere in braccio per mandarmi baci^______^

una bellissima coincidenza è stato poi l’incontro con una scolaresca in gita  che gridavano “w gli sposi” alla vista di me e del mio sposo!

La docente era una collega di mio marito che ha gridato: ma sei proprio tu!ed è corsa a salutarci.

Le foto nella villa dove io e Giorgio c’eravamo incontrati la prima volta,

una colomba è passata mentre la fotografa scattava le nostre foto.

Poi l’ingresso al ristorante e come sottofondo la nostra colonna sonora preferita “Crazy for you di Madonna”.

Insomma tante piccole cose che hanno reso ancora più magico il giorno del nostro matrimonio..

Non dimenticherò mai quei momenti, mi accompagneranno per tutta la vita….

Immagine 317Immagine 315Immagine 363Immagine 367Immagine 370

Immagine 377

Immagine 456Immagine 376Immagine 526

4172007789_df6754d55d

lunedì, 11 gennaio 2010
The Miracle Worker

The Miracle Worker,è uno dei film legati alla mia infanzia.

Negli anni 80 quando ero  bambina,di solito durante il periodo di Natale o di Pasqua spesso

veniva trasmesso questo film.                                                                                                                                   

E’ la storia di Helen Keller (interpretata da Patty Duke), una ragazzina sorda e cieca, straviziata

dai genitori che assecondano ogni suo capriccio.                                                                                      

Dopo svariati tentavi i genitori decidono di rivolgersi ad un’istitutrice  Annie Sullivan (Anne Bancroft).

Anna_dei_miracoli

Annie, decide di isolare la piccola Ellen dai genitori, insegnandole il linguaggio dei segni ma

soprattutto a cercare di far capire alla ragazza il significato delle parole, all’inizio i suoi tentativi

sembrano essere vani, Ellen non vuole cedere alla severità della maestra..ma proprio quando

sembra impossibile, alla fine riuscirà finalmente a capire gli insegnamenti di Annie e avere il

suo riscatto nella vita.                                                                                                                        

L’interpretazione di Patty è impressionante, un vero prodigio a soli 16 anni riesce

perfettamente ad interpretare un ruolo così difficile ed intenso.                                                              

Il film girato dal regista Arthur Penn nel 1962 segna il successo di Patty Duke che sarà premiata

con l’oscar come miglior attrice non protagonista, si tratta del primo Oscar assegnato ad

un’attrice di soli 16 anni.                                                                                                                                       

Patty Duke, si fece notare naturalmente anche per altre interpretazioni per il grande cinema,

ma la sua interpretazione di Ellen sarà sempre il ruolo che l’ha resa immortale per il pubblico.

La storia di Ellen Keller ha ispirato anche il cartone animato giapponese: Garusu no Kamen “La

maschera di vetro” qui in Italia più noto come:Il grande sogno di Maya.                                          

Nel cartone la protagonista: Maya Kitajima interpreterà il ruolo di Ellen Keller per il teatro,

dando la possibilità così anche ad un pubblico più giovane di poter conoscere questa intensa

storia.

il_grande_sogno_di_maya_01

Proprio qualche giorno fa ho rivisto l’episodio del cartone animato,beh quello che

naturalmente mi ha impressionato è stata l’intensità del disegno e la buona qualità del

doppiaggio al contrario dei cartoni animati che vengono trasmessi attualmente che mancano di

contenuti e di sentimenti..ecco perchè forse la mia generazione ricorda con nostalgia gli anni 80.